Perché tendiamo a mangiare di più quando beviamo alcolici?

Il consumo di alcol è da tempo stato associato all’aumento di peso oltre che per ragioni relative all’apporto calorico che le bevande alcoliche possiedono anche perché stimolerebbe l’appetito. Non a caso, infatti, se stiamo sorseggiando un cocktail alcolico seduti al bancone di un bar molto probabilmente avvertiremo la voglia di accompagnarlo a qualche snack salato come arachidi e patatine oppure insorgerà in noi l’irrefrenabile desiderio di un dolce. C’è una ragione psicologica dietro questa fame improvvisa indotta dall’assunzione di alcolici ed è stata proprio questa l’oggetto di un recente studio da poco apparso sulla rivista scientifica Health Psycology. Secondo i ricercatori, l’alcol riduce il controllo inibitorio e questo, oltre a farci sentire più euforici,  disinvolti e socievoli ( fino a diventare molesti nel caso in cui dovessimo alzare un po’ troppo il gomito), ci indurrebbe a mangiar di più.

Lo studio è stato condotto su un campione di 60 giovani donne a cui è stato consegnato un bicchiere  ed è stato fatto credere loro che si trattasse di una bevanda alcolica a base di vodka  e  acqua tonica al limone. In realtà solo metà delle donne hanno consumato un drink realmente alcolico; l’altra metà ha invece bevuto un semplice bicchiere di acqua tonica al limone con una leggera spruzzata di vodka in superficie per trarle in inganno.  Dopo aver terminato i loro drink, alle donne è stato chiesto di compilare un questionario riguardante la tipologia di cibo che avrebbero voluto mangiare ed è stato poi affidato loro un compito un po’ particolare. È stato loro consegnato un foglio in cui le parole  blu, rosso, giallo e verde erano scritte con un colore diverso rispetto a quello che descrivevano ( ad esempio, la parola blu era scritta in verde, quella rosso in giallo e così via) ed è stato poi chiesto loro di dire ad alta voce in che colore fossero state stampate le parole. Ciò fatto, le giovani donne hanno ricevuto un biscotto con gocce di cioccolato ed è stato detto loro che potevano mangiarne altri  o che potevano anche non mangiarlo tutto. Le donne che avevano bevuto alcol hanno raggiunto risultati peggiori nel test dei colori  rispetto a quelle dell’altro gruppo e  hanno mangiato più biscotti. Questo, secondo i ricercatori, perché  l’alcol aveva ridotto il loro controllo inibitorio, come dimostrato dai loro scarsi risultati nel test dei colori. Solo su una donna l’alcol non ha prodotto questo effetto disinibitorio. Questa donna, al momento dell’esperimento, stava osservando un regime alimentare particolarmente rigido e quindi aveva un autocontrollo maggiore rispetto al consumo di cibo.

Per quanto si tratti di uno studio osservazionale e di piccole dimensioni, tuttavia i suoi risultati evidenziano come il consumo di alcol contribuisca all’aumento di peso e suggeriscono che vengano effettuate ulteriori ricerche  rispetto al ruolo della moderazione nel consumo di cibo indotto dall’alcol.

Teniamolo in mente per le imminenti vacanza di Natale!