I semi di chia: alcune idee per integrarli nella vostra dieta

Ultimamente si sente parlare spesso dei molteplici benefici che questi piccoli semini, provenienti dall’America Centrale, apportano alla nostra salute. Effettivamente i semi di chia sono ricchi di nutrienti importantissimi per l’organismo umano e, da soli possono fungere da veri e propri integratori  vitaminici e proteici naturali per chi osserva  diete vegetariane o vegane. Basti sapere, ad esempio, che i semi di chia contengono una quantità di ferro tre volte superiore a quella presente negli spinaci, un quantitativo di potassio doppio rispetto a quelle delle banane e sono, inoltre, una grande fonte di fibre ( che agevola il corretto funzionamento dell’apparato intestinale. Non a caso nel linguaggio Maya, la parola chia significa proprio “forza”. Un altro fattore importante da considerare è che il consumo di semi di chia aiuta a velocizzare il metabolismo e contribuire così alla perdita di peso. Un cucchiaino di semi di chia contiene 60 calorie, zero grassi e ben 5 grammi di fibre; sono quindi un alimento assolutamente salutare. Hanno inoltre la capacità di farci sentire subito sazi, riducendo al minimo le famigerate voglie alimentari, nemiche giurate di chi sta lottando contro i chili superflui. Non sottovalutiamo dunque questi piccoli semini e cerchiamo di farli diventare degli ingredienti frequenti delle nostre ricette preferite sia dolci che salate. Ecco alcune idee originali per utilizzarli in cucina.

Se siete amanti della marmellata, cimentatevi nella preparazione di confetture fatte in casa a base di semi di chia. Questi ultimi, infatti, assumono una consistenza liquida in una sostanza gelatinosa, per cui basterà unirne un cucchiaino alla vostra frutta preferita precedentemente ridotta in purea e girare finché il vostro composto non avrà la consistenza desiderata. In questo modo non avrete bisogno di utilizzare  alcun additivo alimentare. Un’altra facile e veloce idea  per  integrare i semi di chia nella vostra dieta è quella di utilizzarli per la realizzazione di gustose mousse. Ecco una ricetta rapida e golosa: versate  1 cucchiaino di semi di chia, una banana a pezzi, una manciata di spinaci , 2 cucchiaini di polvere di cacao, e qualche cubetto di ghiaccio (a seconda dei vostri gusti) in un mixer. Frullate al massimo della potenza per un minuto, controllate la consistenza e, se necessario, aggiungete altro liquido e , in fine, date un’ultima frullata a potenza ridotta per  30 secondi. Il risultato vi farà leccare i baffi e vi farà fare il carico di energia. Un modo ancora più semplice per consumare i semi di chia è di unirli al te.  Aggiungete un cucchiaino di semi di chia in 450 grammi di te (freddo, a temperatura ambiente o bollente)   e mescolate per bene: otterrete una bevanda dalla  fragranza  gradevolissima e piena di proprietà curative contro i mali di stagione. I semi di chia possono essere usati anche per le ricette salate. Se amate la frittura, anziché impanare  la vostra carne o pesce preferiti, nella farina bianca ( ricca di amido )  utilizzate invece della farina di mais o della granella di mandorle e unitela ad un cucchiaino di semi di lino: otterrete così una panatura croccante e brucia-grassi. Siete vegani, ma non riuscite a rinunciare alle uova nelle vostre ricette? Utilizzare i semi di chia è la maniera migliore per ottenere la  giusta consistenza nelle ricette vegane senza dover ricorrere alle uova. Mescolate un cucchiaino di semi di chia  in  3-6 cucchiaini di acqua e lasciate riposare per 10 minuti. Moltiplicate le proporzioni di questa soluzione in base al numero di uova contenute nella vostra ricetta. Il risultato sarà identico e voi smetterete di sentirvi in colpa.