3 semplici modi per dare una scossa al vostro metabolismo

La vera chiave per una rapida ed efficace perdita di peso consiste nel mantenere sveglio e reattivo il nostro metabolismo. Le condizioni metaboliche variano per ciascuno di noi e sono influenzate anche da fattori genetici e ambientali, oltre che dal nostro regime alimentare e dal nostro stile di vita. Motivo per cui  la perdita di peso è sempre difficile da prevedere. Proprio di recente studio dell’Istituto Nazionale di Sanità americano ha dimostrato che , a causa di differenze biologiche, la risposta metabolica ad una dieta dimagrante varia da persona a persona.

Lo studio ha coinvolto una dozzina di uomini e donne obesi. Per sei mesi  i partecipanti avevano osservato una dieta che dimezzava l’apporto calorico giornaliero a cui erano abituati ed poi è stato loro concessa una grande abbuffata. Tutto questo per osservare come il loro metabolismo reagiva ad un improvviso aumento delle calorie assunte e per misurare quindi la loro dispersione calorica. Tenendo conto anche di altri fattori quali, il sesso, l’età e  il peso iniziale, gli scienziati hanno scoperto che coloro che avevano perso meno peso durante i sei mesi di dieta hanno subito anche il maggiore rallentamento del metabolismo dopo l’abbuffata. Specularmente, coloro che avevano perso maggiore peso nei sei mesi precedenti avevano subito il minore rallentamento del metabolismo dopo l’abbuffata.  Gli scienziati hanno simpaticamente soprannominato il metabolismo dei partecipanti del primo gruppo come “risparmiatore”, mentre quello dei membri del secondo gruppo come “spendaccione”. In parole povere, chi possiede un metabolismo “risparmiatore”, quando  si trova ad affrontare un’improvvisa riduzione di cibo, tende a conservare le energie  bruciando meno calorie. Nel corso della storia, le persone che possedevano questo tipo di adattamento metabolico  erano quelle che riuscivano a sopravvivere ai periodi di carestia, ma oggi, avere un metabolismo risparmiatore, può  essere un problema per chi vuole buttare giù i chili di troppo. Se pensate di appartenere a questa categoria e faticate a vedere i risultati del dimagrimento nonostante le rinunce imposte da una dieta ipocalorica, non scoraggiatevi. Ecco alcuni piccoli accorgimento che daranno una bella scossa al vostro metabolismo.

  1. Diventate consumatori abituali di te

È stato dimostrato che sostanze naturali contenute nel te verde – come la caffeina e le catechine- velocizzano il metabolismo e fanno bruciare più velocemente i grassi. Cercate di berne cinque tazze al giorno; questa quantità è connessa ad una riduzione del rischio di malattie croniche  incluse quelle cardiache. Il solo consumo di abbondanti quantità di te verde potrebbe  arrivare a farvi perdere fino a 3, 5  kg in un anno.

  1. Bevete più acqua

L’acqua è un alleato prezioso soprattutto quando si sta seguendo una dieta poiché aiuta a ridurre naturalmente l’apporto calorico giornaliero necessario all’organismo. Svolge anche un’azione benefica nei confronti del nostro metabolismo. Uno studio tedesco ha dimostrato che bere due bicchieri d’acqua innalza la capacità dell’organismo di bruciare grassi del 30% in dieci minuti, mantenendo i risultati per un’ora . Bisognerebbe bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno.

  1. Mangiate più frutta e verdura

Tutti sappiamo che la frutta e la verdura contengono numerosi nutrienti, ma la ricerca ha dimostrato che sono anche utili per il dimagrimento  a causa della loro abilità nel preservare il metabolismo dei muscoli. I ricercatori dell’università della Florida hanno infatti scoperto che a parità di apporto calorico quotidiano, chi consuma più frutta e verdura riduce la circonferenza della vita e diminuisce la percentuale di massa grassa. Cercate di mangiare tre porzioni di frutta la giorno , magari a colazione e durante gli spuntini, e due porzioni di verdura durante i pasti. I risultati non si faranno attendere.